Salta al contenuto
Rss




Percorso Rosso - Red Route Partendo dalla piazza S.Martino (alt.300 mt) imbocchiamo via Carale passando sotto un portico in sasso, costeggiamo il caseggiato in pietra che costituì le vecchie prigioni, ne è testimonianza l'antica grata alle finestre. Dopo aver camminato su mulattiera, ed attraversato la strada asfaltata, incontriamo il sentiero che costeggia il Rio Fasciol e attraverso un originario ponticello arriviamo all'oratorio di S.Elisabetta (mt 380). Continuando la salita tra rigogliosi vigneti e secolari castagni, raggiungiamo la frazione Merro, con i suoi caseggiati in sasso, poi la Frazione Quartavolo dove nella piazzetta troviamo il lavatoio e una fontana in sasso. Proseguendo si giunge all'oratorio di S.Antonio (mt 480). Più avanti incontriamo un bel tratto pianeggiante che conduce a Case Bevilacqua, ormai abbandonate. Questo tratto permette di ammirare sotto di noi un suggestivo scorcio panoramico su Masera e su Trontano.
Poco dopo, attraversato un fresco ruscello, troviamo Case Ariola, antico borgo dove regna un silenzio assoluto. Su un edificio è affrescata un'immagine della Madonna di Re. Proseguiamo e ci troviamo in un tranquillissimo bosco di secolari castagni.
Quindi in un'atmosfera di pace irreale attraversiamo Loraccio. Superato un ponticello in legno sul Rio Fasciol giungiamo alla strada asfaltata e continuiamo fino ad arrivare a Ranco Sopra. Continuando sul sentiero si arriva a Ranco Sotto. Dopo averne attraversato i vecchi vicoli, un ponticello ci immette nella piazzetta di S.Rocco (mt. 480). Proseguendo per il sentiero nel bosco troviamo una cappelletta solitaria, poi continuiamo fino al soleggiato borgo di Casa Brencio (mt.440). Dopo essere passati tra le case si inizia a scendere costeggiando il parco di una vecchia villa e si arriva nella piazzetta alta di Rivoria, scendendo ancora incontriamo il vecchio torchio, una fontana datata 1937 e il forno del pane. Avanzando si arriva nella piazzetta di S.Giulio a Rivoria(mt 400) con una fontana del 1839.
Si prosegue fino ad arrivare a Case Bariino e dopo aver attraversato il ponte si arriva a Rogna dove c'è un'altra fontana della serie del '37. Si prosegue fino a Cresta con l'oratorio di S.Bernardo.
Si scende lungo la mulattiera che ci conduce a Menogno, con un vecchio forno del 1890 e la piazzetta da poco ristrutturata. Dalla piazzetta si risale la mulattiera. Si arriva a Menogno Sopra con il bel lavatoio di nuova costruzione (2004). Proseguendo si arriva a Villa Cioia, si scende a destra, prima del ponte a sinistra si imbocca una mulattiera dove si scopre una fontana del 1875 con acqua freschissima, per poi attraversare due arcate in sasso. Il sentiero ci porta a Casa Benvenuta.
Si prosegue, passando al bell'edificio del Municipio, fino a Casa del Secco. Li ci si immette in via Roma e si giunge in piazza della chiesa da dove siamo partiti.




Inizio Pagina Comune di MASERA (VB) - Sito Ufficiale
Piazza XXV Aprile n.1 - 28855 MASERA (VB) - Italy
Tel. (+39)0324.35252 - Fax (+39)0324.35993
Codice Fiscale: 00421650037 - Partita IVA: 00421650037
EMail: municipio@comune.masera.vb.it
Posta Elettronica Certificata: municipio@pec.comune.masera.vb.it
Web: http://www.comune.masera.vb.it


|